Non obbligatorietà per la stazione appaltante di attivare una verifica orale con l’impresa autrice di un’offerta anomala

di AVV. TOMMASO ROSSI (articolo già pubblicato su “L’Amministrativista, Il Portale sugli appalti e i contratti pubblici” della Giuffré) Il caso. La vicenda trae origine dal ricorso proposto dalla ditta aggiudicataria esclusa da una procedura ad evidenza pubblica relativa all’affidamento in appalto di servizi comunali. In particolare la Stazione Appaltante […]

I limiti dell’accesso civico generalizzato nei procedimenti di appalto delle Pubbliche Amministrazioni

di AVV. TOMMASO ROSSI COMMENTO A: TAR Lombardia Sezione Quarta, sentenza n. 45/2019 del 11/1/2019.  MASSIMA: L’accesso civico generalizzato, di cui all’art. 5 comma 2 d.lgs.33/2013, si applica anche ai procedimenti di appalto delle pubbliche amministrazioni di cui al d.lgs.50/2016. La disciplina dell’accesso agli atti in materia di contratti pubblici, dettata […]

La possibilità per l’Amministrazione di (ri)verificare dopo l’aggiudicazione i requisiti del concorrente già sottoposto a verifica nella fase preliminare

COMMENTO A  CONSIGLIO DI STATO (SEZIONE QUINTA), SENTENZA 10/9/2018 N. 05282/2018 di AVV. TOMMASO ROSSI (Articolo pubblicato su “L’Amministrativista- Il portale sugli appalti e i contratti pubblici” della Giuffré del 12/9/2018) ABSTRACT:La verifica del possesso dei requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnico-organizzativa richiesti dal bando non può ritenersi operazione che si […]

Sulla legittimità in astratto delle ATI “sovrabbondanti”

COMMENTO A TAR EMILIA ROMAGNA (SEZ.SECONDA), SENTENZA 20/6/2018 N.00518/2018 di AVV. TOMMASO ROSSI (Articolo pubblicato su L’amministrativista- Il portale sugli appalti e i contratti pubblici della Giuffré del 22/6/2018) ABSTRACT: Le ATI “sovrabbondanti”- cioè quelle associazioni temporanee di imprese in cui ciascuna partecipante è autonomamente in possesso dei requisiti richiesti per […]